freelancecamp Lecce 2018
Condividi su

Verso il #Freelancecamp Lecce: Margherita Nistri

Scritto da Silvia il 25 aprile 2018
Margherita non è freelance, ha un'azienda che produce vino. Viene al Freelancecamp perché una sua amica le ha detto che ne ha bisogno (Margherita, bisogno o no ti divertirai tantissimo!).

Che lavoro fai?

Coltivo uva, produco vino, racconto il mio territorio, promuovo e vendo il mio vino… Insegno letteratura e tanto altro.

Lavori da freelance?

No.

Lavorare da freelance è stato (ed è) un obbligo o una scelta?

L’esperienza che ho fatto da freelance è stata una scelta per crescere professionalmente mettendomi in gioco e spostando in avanti i miei limiti.

Da 1 a 10, quanto ti soddisfa il tuo lavoro per quel che riguarda:

  • aspetti economici: 7
  • gestione dei tempi di vita e di lavoro: 7
  • relazioni umane: 10.

Come ti vedi fra 5 anni? E fra 20?

Con tanti progetti ancora da realizzare.

Tra 20? con qualche ruga in più e un po’ di soddisfazioni nel cassetto.

Perché vieni al Freelancecamp?

Perché la mia amica Irene Manzone dice che ne ho bisogno. Sarà così?

E ora, giochiamo un po’.

  • Che libro non può mancare nella biblioteca dei freelance? “One Minute Manager” di Johnson e Blanchard.
  • Quando viaggi per lavoro, cosa non può mancare nel tuo bagaglio a mano? Il mio profumo preferito e l’agenda.
  • Quale app vorresti cancellare dal tuo smartphone? Runtastic perché mi ricorda quanto poco sport io faccia…

Sito Cantina Nistri * Pagina Facebook

Newsletter

stiamo salvando i tuoi dati…