freelancecamp Freelancecamp 2016

 

Fallire è un po’ morire e un po’ no

La poetica dell’errore, appannaggio fino all’altro ieri del mondo anglosassone, pare essere filtrata perfino nella nostra cultura, a dirci che ogni fallimento non è una fine, ma l’occasione di un nuovo inizio. Quel che il bruco chiama fine del mondo, il mondo chiama farfalla: sbagliamo dunque con gioia e, diventando farfalle sempre più leggiadre, svolazziamo insieme nel campo dei fiori della vita. Flap, flap, clap, clap.

 
Condividi su

Newsletter

stiamo salvando i tuoi dati…