freelancecamp Roma 2020

In questo post parliamo di…

Condividi su

Gente del Freelancecamp: Silvia Gazzotti

Scritto da Tamara Viola il 9 Ottobre 2020
Silvia è una psicologa del lavoro: aiuta le persone a tirare fuori i loro talenti, metterli a fuoco e applicarli nel business. Per lei tornare al Freelancecamp dal vivo è un po' come far ritorno a casa.

In poche righe: chi sei, cosa fai e a chi puoi essere utile.

Sono una psicologa del lavoro, mi occupo di business ed empowerment. Aiuto a capire cosa fare da grande: chi vuole mettersi in proprio ad avviare un’attività e chi l’ha già a farla funzionare meglio grazie a competenze comunicative, talenti e comunicazione efficace del proprio valore come professionisti.

Che conseguenze ha avuto e sta avendo l’emergenza Covid-19 sul tuo lavoro?

Sinceramente ho lavorato di più durante il lockdown: ho fatto colloqui individuali e di gruppo gratuiti, mi sono prodigata in dirette sul mio profilo Instagram per aiutare le piccole attività che mi seguono a risollevarsi e trovare soluzioni. Questo ha portato il mio business online a restare attivo, anche perché in molti hanno deciso di prendere in mano la loro vita in questi mesi. Ovviamente ho perso le attività di formazione dal vivo in azienda ma molto è stato recuperato via Zoom.

Hai cambiato qualcosa nel tuo modo di lavorare dopo l’esperienza del lockdown?

Fortunatamente avevo già portato il mio business online alcuni anni fa, scegliendo di dedicare più tempo ai percorsi e alle consulenze online e meno tempo alla formazione e consulenza da vivo. Quindi direi che no, non è cambiato molto se non la voglia di investire nel mondo online ancora di più… Tant’è che a breve lancerò il mio nuovo sito e i miei nuovi servizi.

Hai già partecipato al Freelancecamp?

Sì.

Scegli una canzone che per te rappresenta lo spirito del freelance.

Questa canzone mi mette allegria e mi fa venire in mente che il tornare al Freelancecamp dal vivo è un po’ come tornare a casa dopo troppo tempo.

Oltre alle novità di quest’anno (Networking Corner, Membership, Freelancecamping, Zoomclub), c’è qualcosa che potremmo fare per la community?

Penso che stiate già facendo un sacco. Mi piacerebbero ancora più momenti di networking corner, tra un talk e l’altro non ho mai il tempo di parlare con tutte le persone che vorrei.

C’è un talk del Freelancecamp che ti ha insegnato qualcosa di utile?

Giorgio Minguzzi – CRM per freelance – Mi è piaciuta molto la chiarezza con la quale ha spiegato concetti di marketing e gestione del cliente che a volte vengono percepiti come troppo tecnici e distanti.

Farai anche un talk, di cosa ci parli?

Parlo di timidezza e di esporsi online, perché spesso mi capita di incontrare persone che hanno paura a metterci la faccia, a raccontarsi, o non sanno cosa dire di sé. Vorrei aiutare con tecniche e strumenti a non farsi prendere dall’insicurezza e a buttarsi, in modo che ciascuno possa far emergere al meglio il proprio valore professionale, sia con i social che dal vivo.

Sito

Gruppo Facebook

LinkedIn

In questo post parliamo di…

Newsletter

stiamo salvando i tuoi dati…