freelancecamp FC online dicembre 2023
Ritratto di Patrizia Riso

In questo post parliamo di…

Condividi su

Patrizia Riso, copywriter e consulente digitale: “sono riuscita a vivere di scrittura”

Scritto da Silvia Versari il 29 Novembre 2023
La storia di successo di Patrizia è proprio questa: aver trasformato il precariato in libera professione. Una storia scritta nero su bianco - dice - ma ancora tutta da colorare.

Chi sei, cosa fai, a chi puoi essere utile?

Copywriter e consulente digitale, project manager in divenire. Sono specializzata nella scrittura e organizzazione di testi per siti web e piani editoriali, dal blog ai social. Guardo alla strategia globale e ai dettagli. Spesso curo lo sviluppo di un progetto digitale nel suo complesso, coordinando altri ruoli e mansioni. Ho trasformato il mio metodo di lavoro nel Manifesto della Comunicazione Sostenibile formato da 10 principi: curiosità, concretezza, essenzialità, sostenibilità economica, autonomia, empatia, rispetto, buon SEO, onestà intellettuale, praticità.

Se dovessi scegliere la tua “storia di successo” che ti è più cara, cosa racconteresti? 

L’aver trasformato il precariato in libera professione. Dalle prime collaborazioni random al lavoro da responsabile comunicazione in azienda. Fino alla creazione della prima brand identity nel 2021, poi evoluta nel 2023 con un rebranding. Quando sono giù mi ricordo che sto vivendo di scrittura, come sognavo a 18 anni. Questa è la mia storia di “successo”, scritta nero su bianco, ma ancora tutta da disegnare e colorare.

E quella che vorresti raccontare fra un anno, perché ancora non ce l’hai fatta ma ci stai lavorando?

Tra un anno avrò lanciato un percorso laboratoriale di comunicazione sostenibile che comincia ad avere una lista d’attesa (fatemi sognare).

Da 1 a 5, quanto sei soddisfattə del tuo lavoro dal punto di vista economico, di gestione del tempo, relazioni umane?

Punto di vista economico: 4/5
Gestione dei tempi di vita e di lavoro: 4/5
Relazioni umane: 5/5

Nel Freelancecamp online che vorrei c’è un talk che parla di…

Come organizzare e lanciare un corso/laboratorio online.

Hai già partecipato al Freelancecamp?

Sì, già dal 2021.

Tizio, Caia e Francə sono al loro primo Freelancecamp. Cosa dici loro per accorglierl3? Cosa si devono aspettare?

“Bello avervi qui! Mi raccontate qualcosa di voi?”. Preparatevi ad ascoltare ispirazioni e consigli da gente in gamba, proprio come voi.

Consiglia a Tizio, Caia e Francə un talk imperdibile degli anni passati. Perché dovrebbero guardarlo assolutamente?

“Bilancio del primo anno da freelance: buone pratiche ed errori che insegnano”. Di Antonella Romanini dello ZoomClub del 13/04/2023.

(Ndr: non linkiamo il video perché gli ZoomClub sono visibili solo a chi si associa).

Ricordi perché hai partecipato la prima volta?  Cosa cercavi? L’hai trovato o hai trovato qualcosa di diverso? Hai conosciuto qualcunə che continui a frequentare?

Una famiglia freelance, conoscenze, amicizie e crescita professionale. Recentemente ho avuto un aiuto per prendere una decisione professionale e Alessia Musi mi ha aiutata con senso pratico e grande capacità. Ho trovato tutto in una rete umana e lavorativa di valore.

Scegli una canzone e dedicala a unə freelancecampista (anche a qualcunə che non conosci ma che vorresti conoscere!). Perché hai scelto proprio questa?

“Dog Days Are Over” di The Florence and the Machine. L’energia di questa canzone è contagiosa. Il testo stupendo. Il sottotesto meraviglioso.
Scelgo questa perché credo che per lavorare da freelance questo tipo di energia serva tantissimo per vivere bene e lavorare con gioia.

Trovi Patrizia su:

In questo post parliamo di…

Newsletter

Iscriviti e ricevi subito il corso Diventare freelance migliori