freelancecamp Online 2021

In questo post parliamo di…

Condividi su

Gente del Freelancecamp: Silvia Rizzi

Scritto da Silvia Versari il 13 Marzo 2021
A Silvia piace definirsi "la psicologa che allena la mente e non il lamento", e dice che non è solo un payoff, è prima di tutto il suo perché, l'àncora che le ha fatto ripetere per tutto il lockdown "io amo il mio lavoro".

In poche righe: chi sei, cosa fai e a chi puoi essere utile.

Mi piace definirmi la Psicologa che allena la mente e non il lamento. Mi occupo di Psicoterapia individuale e di coppia, Psicologia dello sport, divulgazione psicologica, consulenza aziendale e allenamento mentale. Sono consulente a progetto per il II Reparto Mobile della Polizia di Stato e sono la Psicologa Ufficiale del Gruppo Sportivo Fiamme Oro Atletica. Amo allenare la mente con l’aggiornamento professionale e allenare i miei muscoli con la corsa. Abito la resilienza.

Hai una macchina del tempo e ti incontri al tuo primo anno da freelance. Cosa ti dici?

Mi prenderei per mano dicendomi che se il mio perché è grande, un modo lo trovo. Mi direi anche di essere meno severa e sempre coerente.

Come hai vissuto questo anno di lavoro e tutti i cambiamenti dovuti alla pandemia?

Amo il mio lavoro. L’ho desiderato, conquistato e protetto ogni giorno. Quando è scoppiata la pandemia, la prima cosa che ho pensato è che non sarebbe stato il COVID-19 a portarmi via il mio lavoro.
Ho fatto pertanto tutto ciò che era necessario per evolvere e aggiornarmi per continuare a lavorare con la qualità che sento a me propria. Questo anno difficile è stato la palestra per dimostrare a me stessa e a chi mi conosce che allenare la mente e non il lamento si può. Questo non è solo il mio pay off, ma è prima di tutto il mio perché.

Cosa ti porterai dietro di questi cambiamenti anche quando torneremo a poter viaggiare e incontrarci?

Mi porterò dietro la capacità di essere soddisfatta del “viaggio”, anche se non si conosce la destinazione.

Hai già partecipato al Freelancecamp?

No.

Benvenuta! Perché parteciperai all’edizione online del Freelancecamp? Cosa ti aspetti?

Parteciperò all’edizione online del Freelancecamp perché sono convinta che lo scambio tra professionisti sia una bene prezioso. Mi aspetto idee, confronti, s-punti da cui partire per nuove destinazioni. Spero di essere selezionata per fare un talk e poter portare anche io valore a qualcuno.

Sei già nel Freelancecamp Club?

Sì.

Come è stata finora la tua esperienza del Freelancecamp Club? Cosa ti aspetti, cosa vorresti?

Mi piacciono gli appuntamenti dello Zoomclub che ho cominciato a seguire con interesse.

Scegli una canzone che per te rappresenta lo spirito del freelance. Perché hai scelto proprio questa?

Questo brano si intitola “Gratitude” ed è di Emiliano Toso, un biologo cellulare e Musicista Compositore a 432Hz. Mi affascina molto l’effetto che questa tipologia di musica ha sulle nostre cellule.

silviarizzi.it | Facebook | Instagram | LinkedIn

In questo post parliamo di…

Newsletter

stiamo salvando i tuoi dati…