freelancecamp Online 2021

In questo post parliamo di…

Condividi su

Gente del Freelancecamp: Pamela Nerattini

Scritto da Silvia Versari il 5 Marzo 2021
Pamela è una new entry del Freelancecamp. È formatrice e consulente specializzata in LinkedIn per aziende e professionisti. Ha scelto la canzone con questa motivazione: "questa è la mia vita, sono io che scelgo, io che sbaglio, io che sono responsabile di ciò che accade".

In poche righe: chi sei, cosa fai e a chi puoi essere utile.

Sono una Formatrice e Consulente specializzata in LinkedIn per aziende, professionisti e per chi cerca lavoro.
Sono Innovation Manager iscritta al MISE dal 2019 e sono membro attivo del Mensa Italia.

Amo fare divulgazione, sono speaker ad alcuni eventi come lo SMAU, ho un canale YouTube dove do consigli e stimoli in pillole a chi si approccia alla piattaforma.
Faccio molte dirette con personaggi di spicco sperando sempre di dare un valore aggiunto a chi ascolta.
È in uscita il mio primo libro “LinkedIn per trovare un (nuovo) lavoro”.
Il mio approccio è sempre stato quello di presentare le informazioni in una zona “priva di giudizio”, dove non ci sono domande sbagliate, e di assicurarmi che ogni partecipante acquisisca nuove intuizioni che possano essere utilizzate immediatamente.

Hai una macchina del tempo e ti incontri al tuo primo anno da freelance. Cosa ti dici?

Da soli non si va da nessuna parte, conosci, collabora, chiedi consiglio, aiuta e lasciati aiutare.

Come hai vissuto questo anno di lavoro e tutti i cambiamenti dovuti alla pandemia?

Dopo un primo momento di smarrimento, ho trovato i lati positivi. Ho potuto conoscere persone che difficilmente avrei avuto l’occasione di conoscere, ho iniziato collaborazioni da remoto, ho imparato a tenere le aule vive anche online. Ma nulla è come avere feedback e chiacchierare in presenza.

Cosa ti porterai dietro di questi cambiamenti anche quando torneremo a poter viaggiare e incontrarci?

Il periodo della pandemia mi ha insegnato la pazienza e l’attesa. Ho imparato quanto sia per me importante il contatto fisico e il poter “sentire” le persone. Mi porterò dietro la lentezza, il poter leggere di nuovo e fare network con persone interessanti.

Hai già partecipato al Freelancecamp?

No.

Perché parteciperai all’edizione online del Freelancecamp? Cosa ti aspetti? Cosa speri che accada?

Spero di divertirmi e conoscere professionisti interessanti, coinvolgenti e che condividano i miei valori.

testo

Scegli una canzone che per te rappresenta lo spirito del freelance. Perché hai scelto proprio questa?

“It’s my life” di John Bon Jovi. Perché questa è la mia vita, sono io che scelgo, io che sbaglio, io che sono responsabile di ciò che accade (non di tutto eh, ma di molto).

PamelaNerattini.it | LinkedIn | YouTube | Facebook | Instagram |

In questo post parliamo di…

Newsletter

stiamo salvando i tuoi dati…