freelancecamp Online toolbox 2021
Emanuele Centola Emmaboshi

In questo post parliamo di…

Condividi su

Emanuele Centola (Emmaboshi) al Freelancecamp Online Toolbox

Scritto da Silvia Versari il 7 Dicembre 2021
Emanuele - aka Emmaboshi - è un "grafico post-maniera". Nell'ultimo periodo ha riflettuto e affinato il suo modo di lavorare, fino a elaborare l'esclusivo Metodo Boshi contro la mediocrità. Non vediamo l'ora di ascoltarlo!

Ciao Emanuele, ci racconti chi sei, cosa fai e a chi puoi essere utile?

Ciao, sono Emanuele Centola, noto ad alcuni come Emmaboshi.
Sono un grafico indipendente, attivo dal 2000, e mi occupo di identità visive originali per progetti che vogliono emergere. Lavoro per aziende grandi e piccole oltre che per liber3 professionist3 che hanno voglia di spaccare.
Ho insegnato progettazione visiva allo IAAD e alla Domus Academy e ora sto raccogliendo quel che ho imparato in un laboratorio online che si chiama Metodo Boshi.

Il tema di dicembre è la CASSETTA DEGLI ATTREZZI per la nuova normalità. Mi dici 5 strumenti che hai messo a punto negli ultimi 2 anni?

  • Trello mi ha aiutato a organizzare i progetti.
  • Ho migliorato le presentazione delle offerte e dei progetti.
  • Ho curato la mia presenza online, sito, social.
  • Ho consolidato la newsletter.
  • Ho iniziato a tracciare le spese con You Need A Budget.
  • Traccio ogni minuto di lavoro con Harvest, per una mia rendicontazione interna.
  • Ho curato sempre di più le mie presentazioni l’ho già detto?

Benissimo, visto che stiamo per vederne una, visto che terrai un talk. Di cosa ci parli?

Vi parlo del Metodo Boshi: strategie di un graphic designer freelance per combattere la mediocrità e lavorare meglio.

Cosa siamo? Freelance. Cosa facciamo? Lavoriamo. E come lo facciamo? Ecco, a questa domanda provo a rispondere raccontandoti come ho impostato il mio metodo di lavoro, applicabile a tutte le professioni, per gestire il cliente, affinare la creatività e popolare il mondo di progetti di cui siamo soddisfatti.
Contro la mediocrità.

Tizio, Caia e Francə sono al loro primo Freelancecamp. Tu che hai già partecipato, consiglia loro un talk da guardare assolutamente.

Beh quelli di Marco Brambilla e Nicola Bonora.

(A titolo esemplificativo scegliamo noi uno in cui sono insieme, ma se vai sul nome di ognuno puoi vedere anche gli altri talk. N.d.r.)

Ricordi perché hai partecipato la prima volta? Cosa cercavi? L’hai trovato o hai trovato qualcosa di diverso?

Cercavo una balotta, e l’ho trovata. Vi voglio bene. :-)

Scegli una canzone di augurio per il 2022 e dedicala a qualcuno (a te, a qualcuno della tua vita, a una o un partecipante del Freelancecamp…).

È “War inside my head” suonata da Dave Lombardo alla batteria.

Una carica pazzesca più l’energia del cioccolato. Bisogna ascoltarla a tutto volume, ti sfido a restare fermə. L’augurio per il 2022 è metterci dell’energia raga, ce la possiamo fare, EDDAI!!!

Trovi Emmaboshi nei migliori:

In questo post parliamo di…

Newsletter

stiamo salvando i tuoi dati…