freelancecamp Online toolbox 2021

In questo post parliamo di…

Condividi su

Matteo Pavesi al Freelancecamp Online Toolbox

Scritto da Silvia Versari il 10 Dicembre 2021
Matteo è un copywriter, ha deciso di diventare freelance in piena pandemia, non esattamente il periodo più facile. Al suo primo Freelancecamp, viene sperando di trovare "un'aria conviviale, seria, ma serena".

Ciao Matteo, ci racconti chi sei, cosa fai e a chi puoi essere utile?

Matteo, 31 anni, triennale in filosofia dopo un’agonia al liceo scientifico. Lavoro come copywriter da poco più di due anni, prima in agenzia, poi da freelance. Partita iva aperta il 6 luglio 2020, mentre attorno regnava il CAOS. E questo potrebbe già dirla lunga su di me. Pazzia? Forse, ci può stare.

Faccio il copywriter, in particolare copy SEO per siti web, personalità di brand e tono di voce. Posso essere utile a web agency che non hanno un copy interno, a SEO specialist, a brand e personal brand che vogliono cambiare la loro comunicazione scritta sul loro sito web.

Il tema di dicembre è la CASSETTA DEGLI ATTREZZI per la nuova normalità. Mi dici 5 strumenti che hai messo a punto negli ultimi 2 anni?

  • Google Drive (per gestire il lavoro)
  • Morning routine fissa
  • Bring (liste per la spesa comodissime!)
  • Photopea
  • Excel (per tenere i conti della mia attività).

Lavori come freelance? Da quanto tempo? È stata una tua scelta o un obbligo? Torneresti indietro?

Lavoro come freelance da un anno e mezzo circa, scelta mia in un periodo di crisi (luglio 2020) in cui le agenzie non riuscivano a garantirmi un contratto stabile. Non tornerei indietro per (quasi) nulla al mondo!

Perché parteciperai a questa edizione del Freelancecamp? Cosa ti aspetti? Cosa speri che accada?

Parteciperò perché è il mio primo Freelancecamp! Sono veramente molto curioso. Mi aspetto un’aria “conviviale”, seria, ma serena. Spero ci siano momenti per presentarsi e fare network con altri professionisti

Scegli una canzone di augurio per il 2022 e dedicala a qualcuno (a te, a qualcuno della tua vita, a una o un partecipante del Freelancecamp…).

La canzone che propongo è “Lei“, versione in italiano della famosissima “She” (colonna sonora di “Notting Hill”), cantata in italiano da Charles Aznavour.
La scelgo perché è la canzone che ho dedicato a mia moglie e che abbiamo scelto per il nostro matrimonio, cinque mesi fa.
Spero sia una perla gradita, anche se non proprio una carica devastante per il lavoro ;)

Trovi Matteo qui:

In questo post parliamo di…

Newsletter

stiamo salvando i tuoi dati…