freelancecamp Marina Romea 2019
Condividi su

Verso il #Freelancecamp Marina Romea: Lorenzo Giustarini

Scritto da Silvia il 18 Marzo 2019
Lorenzo è al suo primo Freelancecamp. Spera di incontrare anime gemelle con cui avviare un bel team di lavoro.

In poche righe: chi sei, cosa fai e a chi puoi essere utile.

Instagram e Influencer Marketing sono il mio pane quotidiano. Nonostante la verticalità che ho scelto per emergere dal pozzo nero della miriade di consulenti e formatori, le mie competenze trasversali in realtà mi consentono di studiare nuovi business da zero e il mio obiettivo è realizzare le idee di business che partorisco quasi quotidianamente.

Nella pratica quindi “mi campo” facendo speech a eventi, formazione alle aziende in ambito di Influencer e Instagram Marketing, formazione a master riconosciuti in ambito di comunicazione, e ho un corso online attinente a questi argomenti. Mi occupo poi di fare consulenze strategiche per far nascere o crescere business e gestisco per loro la comunicazione. Sto cercando persone con skill diverse dalle mie che abbiano voglia di mettersi in gioco, formare un team e realizzare insieme una idea di business.

Qual è stato il giorno più bello della tua vita da freelance? E perché?

Ogni giorno per me è uno spettacolo!

Quest’anno al Freelancecamp ci saranno momenti dedicati espressamente a conoscerci meglio; chi vorresti incontrare?

Vorrei incontrare persone con skills tecniche (developer) e grafiche. Mi piacerebbe conoscere qualcuno che ne sa di Blockchain, inoltre.
La cosa più importante è che siano persone che hanno voglia di creare un proprio business in team ed abbiano dei valori vicini ai miei. Ho una filosofia di vita incentrata sulla felicità oltre che sui risultati.
Le parole chiave che mi identificano sono:

  • Consapevolezza
  • Felicità
  • Crescita
  • Collaborazione
  • Resilienza.

Sono sicuro che conoscerò un sacco di persone interessanti in questo evento e spero di avere l’occasione di contribuire attivamente mettendo in campo tutto quello che ho.

Hai già partecipato al Freelancecamp?

No, è la prima volta.

Bene! E noi siamo proprio felici di conoscerti.
Da quanto tempo lavori come freelance? È stata una tua scelta o un obbligo? Torneresti indietro?

Lavoro come freelance da sempre, praticamente. A parte una piccola esperienza come dipendente (3 mesi come direttore di un istituto privato di insegnamento della lingua inglese) sono sempre stato un imprenditore&freelance.
Non ho dove tornare indietro… e quindi avanti tutta verso il mio obiettivo di creare business personali in compartecipazione di un team.

Perché vieni al Freelancecamp?

Con estrema sincerità perché Giorgio Minguzzi mi ha detto “Devi venire!”. Sapevo della sua esistenza ma non ci pensavo proprio a partecipare. Sono sicuro che ringrazierò Giorgio per avermi coinvolto.

Qual è la cosa migliore che potrebbe accaderti al Freelancecamp? E la peggiore?

La migliore sarebbe trovare un team. Al secondo posto imparare un sacco di cose nuove, ma lo do per scontato!
La peggiore… non la dico perché prevede scongiuri non validi digitalmente! LOL

LinkedIn * Instagram

Newsletter

stiamo salvando i tuoi dati…