freelancecamp Marina Romea 2019
Giorgio Minguzzi

In questo post parliamo di…

Condividi su

Verso il #Freelancecamp Marina Romea: Giorgio Minguzzi

Scritto da Silvia il 11 Marzo 2019
Ho scelto Giorgio Minguzzi per rompere il ghiaccio delle interviste di quest'anno non per caso: amico del camp da sempre, organizzatore del "fratello" Romagnacamp, ha portato per anni il punto di vista dell'azienda, poi quello da freelance.

In poche righe: chi sei, cosa fai e a chi puoi essere utile.

Mi occupo di CRM. Se non lo hai, ti aiuto ad adottare quello giusto. Se lo hai già, ti aiuto a fare qualche cosa di buono con i dati che ci sono dentro.

Qual è stato il giorno più bello della tua vita da freelance? E perché?

Quando hanno cominciato a chiamarmi aziende dall’estero per lavorare con me.

Hai già partecipato al Freelancecamp?

Sì. (Decisamente sì, n.d.r.)

In questi anni come è cambiato il tuo modo di lavorare? Hai migliorato la gestione di tempo/soldi/clienti?

Da un anno ho cambiato il modo di propormi: non uso più certe parole, ne uso altre, e il fatturato è cresciuto tantissimo. La gestione del tempo è migliorata (se sono onesto lo ammetto) ma non sono ancora contento.

C’è una persona che hai conosciuto al Freelancecamp e ora è presenza stabile nella tua vita/lavoro?

Ce ne sono tante, scegliendo farò dei torti. Se devo darne una sola, scelgo chi mi ha portato per la prima volta al Freelancecamp e dico Luca Sartoni.

Qual è lo speech del Freelancecamp che ti ha insegnato/colpito/cambiato di più? Perché pensi che chi non l’ha visto dovrebbe proprio?

Perché you have to be cruel to be kind.

Sito * Linkedin * Pagina Facebook * Twitter

In questo post abbiamo parlato di…

Newsletter

stiamo salvando i tuoi dati…