freelancecamp Marina Romea 2017
Condividi su

Verso il #Freelancecamp Marina Romea: Micol Riva

Scritto da Silvia il 13 Luglio 2017
Micol è una una multimedia exhibition designer. Freelance "coatta", all'inizio, ma poi ha scoperto che è la dimensione che meglio si confà al suo carattere

Che lavoro fai?

Se dovessi definirmi con un’etichetta, dovrei dire che sono una multimedia exhibition designer. Più semplicemente, mi occupo della progettazione di mostre e musei multimediali interattivi, eventi multimediali e, talvolta, di scenografie teatrali.

Lavori da freelance?

Sì.

Lavorare da freelance è stato (ed è) un obbligo o una scelta?

La vita da freelance mi è stata in qualche modo imposta qualche anno fa perché potessi continuare a collaborare ad alcuni progetti cui stavo già lavorando. Negli ultimi due anni, però, il lavoro indipendente è diventato una scelta che più si confà al mio carattere e al mio modo di vivere.

Da 1 a 10, quanto ti soddisfa il tuo lavoro per quel che riguarda:

  • Aspetti economici: 5
  • Gestione dei tempi di vita e di lavoro: 7
  • Relazioni umane: 10.

Cosa vuoi fare da grande?

Ho due grandi ambizioni.
Da un lato mi piacerebbe molto esplorare di più il mondo del teatro, non solo da un punto di vista progettuale/registico ma anche in relazione alla scrittura drammaturgica.
Dall’altro, ho sempre avuto una curiosità viscerale per la neurologia e per tutte le questioni legate alla percezione, così è che vorrei sviluppare progetti di design che aiutino e semplifichino la vita a persone con discapacità percettive o con deficit neurologici.

Perché vieni al Freelancecamp?

Ho partecipato timidamente al Freelancecamp per la prima volta l’anno scorso.
Ascoltare le esperienze di persone che lavorano in campi diversi dai miei ma complementari mi ha aiutato molto a focalizzare i punti deboli della mia attività e a trovare soluzioni per risolvere alcuni miei punti deboli.
Per non parlare delle persone che ho incontrato, che mi stanno regalando nuove opportunità di lavoro e di amicizia. Non potevo non ripetere l’esperienza!
Forse con un pizzico di timidezza in meno :)

E ora, giochiamo un po’.

  • Se il freelance fosse un animale, che animale sarebbe? Una donnola.
  • E se fosse una canzone? Redemption song di Bob Marley.
  • E una ricetta? Cous-cous alle verdure.

 

Sito Museum and Co * LinkedIn.

Newsletter

stiamo salvando i tuoi dati…