freelancecamp Marina Romea 2017
Condividi su

Verso il #Freelancecamp Marina Romea: Carola Speri

Scritto da Silvia il 26 Giugno 2017
Carola è una visual designer dalla vena creativa assai fertile: non solo grafica, ma calligrafia, brush letterario e uncinetto.

Che lavoro fai?

Visual designer per piccole attività. Mi occupo di grafica, siti in WordPress e per passione faccio corsi per lo sviluppo della creatività come calligrafia, brush lettering e uncinetto!

Lavori da freelance?

Sì.

Lavorare da freelance è stato (ed è) un obbligo o una scelta?

Una scelta ma ho iniziato a piccoli passi. Prima mi sono messa in part-time per la ditta in cui lavoravo poi, quando ho sentito di potercela fare, ho mollato del tutto un lavoro che mi stava stretto e ho iniziato a fare solo questo. I clienti sono cresciuti di pari passo.

Da 1 a 10, quanto ti soddisfa il tuo lavoro per quel che riguarda:

  • Aspetti economici: 6,5
  • Gestione dei tempi di vita e di lavoro: 8
  • Relazioni umane: 10.

Cosa vuoi fare da grande?

Vorrei aiutare le persone a riscoprire il loro lato creativo. Da poco ho iniziato a tenere corsi ed è una cosa che, inaspettatamente, mi sta dando tantissimo. Una di quelle cose che pensavo di non saper fare e invece ricevo continuamente feedback positivi dalle persone che apprezzano la mia autenticità e il modo di spiegare le cose semplice e poco “accademico”. La cosa che mi sta più a cuore è far capire a tutti che la creatività non è una dote innata; è come un muscolo che va allenato, ma che tutti abbiamo.

Perché vieni al Freelancecamp Marina Romea?

Perché lavoro sempre da sola e conoscere nuovi colleghi in giro per l’Italia è un modo condividere esperienze e vedere nuovi punti di vista.

E ora, giochiamo un po’.

  • Se il freelance fosse un animale, che animale sarebbe? Larry, l’uccellino di Twitter!
  • E se fosse una canzone? Indian summer di Jay Wolf.
  • E una ricetta? Una macedonia di frutta.

 

Sito * Twitter * Instagram * Facebook * LinkedIn.

Newsletter

stiamo salvando i tuoi dati…