freelancecamp Freelancecamp 2014

In questo post parliamo di…

Condividi su

Verso il #freelancecamp:
Futura Pagano

Scritto da Alessandra il 23 maggio 2014
Domani inizia il Freelancecamp, ed ecco la nostra ultima intervista: Futura Pagano, @futurap su Twitter. Siete tutti pronti?

Molti pensano che fare i freelance sia un ripiego, magari perché non si trova lavoro, altri che sia una missione. Tu come ti poni?

Fare il freelance dovrebbe essere una scelta, perché presuppone attitudine e dedizione adatti e sopportabili solo da chi possiede alcune caratteristiche comportamentali.

Credo sia difficile farlo perché non si trova lavoro: presuppone che il lavoro tu lo debba cercare da te tutti i giorni, senza un brand, un’agenzia o un ufficio marketing in aiuto. Una missione neppure, perché per me non vale più “il lavoro prima di tutto”: con gli anni mi sono educata e ho educato il cliente ad un reciproco rispetto di orari e priorità, attraverso una buona organizzazione reciproca e condivisa.

Personalmente mi pongo in una nicchia anomala: ho scelto di avere pochi clienti per cui gestisco progetti a lungo termine, anche perché credo che la comunicazione online e la digital strategy non possano ormai prevedere più consulenze randomiche e oneshot.

A mio modo cerco di essere portavoce di questa forma di consulenza “interna”, che nel mio caso paga, sia in senso laterale che pratico.

Trovaci un’immagine che rappresenta per te il freelancismo

freelance secondo Futura Pagano

Come ti immagini il freelance camp?

Sarà il mio primo freelance camp, ma avendo seguito online le passate edizioni, so già cosa aspettarmi. Condivisione di buone pratiche, pareri, storie, personali e professionali. E quel sano networking che spero porterà idee e magari qualche progetto nuovo. Non per ultimo un’occasione per riposarmi al mare facendo qualcosa che mi piace.

Qual è la tua Twitter bio? ce la spieghi?

Futura Pagano su TwitterLa mia Twitter bio è

“Digital Strategist e lateral thinker, su inRomeWithLove.com e Futurap.com. Datemi un device, una rete e una frisella e conquisterò il mondo.”

Spero che racconti la mia storia: quella di una donna che cerca di vivere e pensare libera dalle convenzioni facili e dagli standard, che lavora sul web con approccio strategico, blogger randomica, salentina ma nomade digitale, amante delle cose buone.

In questo post abbiamo parlato di…

Newsletter

stiamo salvando i tuoi dati…