freelancecamp Lecce 2018
Chiara Battaglioni

In questo post parliamo di…

Condividi su

Verso il #Freelancecamp Lecce: Chiara Battaglioni

Scritto da Silvia il 29 maggio 2018
Chiara frequenta il Freelancecamp da molti anni. È stato bello vederla "crescere", prendere consapevolezza fino a capire che si può essere più di una cosa alla volta, e sicurezza fino a diventare una speaker in grado anche di emozionare la platea con la sua esperienza.

Che lavoro fai?

Sono una slash worker (dichiarata dall’ultimo FreelanceCamp a Marina Romea), ovvero faccio più di un lavoro. Il primo (quello che vorrei fare da grande) è la Professional Organizer: aiuto le persone a migliorare la propria organizzazione personale per ottimizzare tempi, spazi ed energie nel lavoro.
Il secondo: sono project manager in un’azienda che fa formazione con il Teatrodimpresa.
Il terzo: maestra di pattinaggio artistico. Diciamo che non mi annoio.

Lavori da freelance?

Lavorare da freelance è stato (ed è) un obbligo o una scelta?

Una scelta. Che rifarei.

Da 1 a 10, quanto ti soddisfa il tuo lavoro per quel che riguarda:

  • Aspetti economici: 6
  • Gestione dei tempi di vita e di lavoro: 5+
  • Relazioni umane: 9 (un punto in più dopo il FreelanceCamp di Marina Romea!).

Come ti vedi fra 5 anni? E fra 20?

Tra 5 anni: un po’ meno slash worker, un po’ più professional organizer.

Tra 20? Ma quando va in pensione uno slash worker? Forse mai. Quindi mi vedo sempre al lavoro. Ma godendomi qualche piccolo traguardo raggiunto.

Perché vieni al Freelancecamp Lecce?

Perché è la carica di energia di cui ogni freelance avrebbe bisogno. E poi non ne ho (quasi) mancato uno e quindi… Lecce arrivo!

A Lecce farai anche un intervento. Di cosa ci parli?

“Non solo to-do-list: le 7 liste anti-ansia per organizzare il tuo lavoro”. Quasi tutti conoscono la to-do-list, fantastico strumento per organizzarsi meglio sul lavoro. A volte però la classica “lista di cose da fare” non basta per tenere sotto controllo il caos che ci circonda: ecco che allora possono venirci in aiuto altri tipi di liste, meno conosciute, ma non per questo meno efficaci. Ecco la mia personalissima selezione delle 7 liste anti-ansia pensate per il freelance incasinato.

E ora, giochiamo un po’.

  • Che libro non può mancare nella biblioteca dei freelance? “La mucca viola” di Seth Godin.
  • Quando viaggi per lavoro, cosa non può mancare nel tuo bagaglio a mano? Il Mac.
  • Quale app vorresti cancellare dal tuo smartphone? In questi giorni decisamente Whatsapp.

Sito * Pagina Facebook * Twitter * LinkedIn

In questo post abbiamo parlato di…

Newsletter

stiamo salvando i tuoi dati…