freelancecamp Freelancecamp Veneto 2024
Ritratto Elisa Minozzi

In questo post parliamo di…

Condividi su

Elisa Minozzi, Consulente per l’Orientamento Professionale e di Carriera: passione CV

Scritto da Nadia Panato il 16 Aprile 2024
Elisa Minozzi è una consulente per l'orientamento professionale, con la passione dei CV. Accompagna le persone nella transizione da un lavoro a un altro, oppure nel rinnovare un cv e un profilo Linkedin che non le rappresenta più.

Chi sei, cosa fai, a chi puoi essere utile?

Mi definisco una consulente per l’orientamento professionale, con la passione dei CV. Mi occupo di lavoro (quello degli altri) e accompagno le persone nella transizione da un lavoro a un altro; oppure nel rinnovare un cv che non le rappresenta più; oppure nel dare nuovo vigore al proprio profilo Linkedin.

Per farlo uso strumenti efficaci, che ho testato prima su di me, e ora li metto a disposizione dei miei clienti. Seguo anche un progetto di Politiche Attive, erogando corsi di orientamento, bilancio di competenze a dipendenti delle APL. Da ultimo (non per ordine di importanza) vesto i panni di formatrice nel percorso che propone Rivoluzione Umana.

Se dovessi scegliere la tua “storia di successo” che ti è più cara, cosa racconteresti? 

Vi racconterei di come ho deciso di lasciare un lavoro da dipendente per trovare la mia strada nella consulenza di orientamento. La riuscita di questo passaggio e le conferme che ricevo alla fine di ogni percorso mi fanno sentire di essere in questo momento nel percorso più allineato rispetto ai miei valori e a quello che posso offrire.

E quella che vorresti raccontare fra un anno, perché ancora non ce l’hai fatta ma ci stai lavorando?

Tra un anno vorrei raccontarti che avrò realizzato il mio sito internet e anche il mio canale YouTube.

Da 1 a 5, quanto sei soddisfattə del tuo lavoro dal punto di vista economico, di gestione del tempo, relazioni umane?

Punto di vista economico: 4/5
Gestione dei tempi di vita e di lavoro: 3/5
Relazioni umane: 5/5

Parliamo di valori. Qual è il valore per te fondamentale, quello a cui non rinunceresti per niente al mondo?

L’integrità. Per troppo tempo mi sono lasciata condurre, senza identificare i confini, ma restando nelle aspettative che gli altri capissero, quello che forse non ero capace di riconoscere io in primis. Oggi cerco di sentirmi integra, avendo accettato anche parti di me che prima non volevo “avere”. Un esempio? I miei capelli ;-)

Quella volta che. Ti sei mai trovatə in una situazione in cui i tuoi valori professionali erano in conflitto con le aspettative del cliente? Come è andata?

Se il cliente vive nelle aspettative, non è il cliente per me.

Hai già partecipato al Freelancecamp?

No.

Lavori come freelance? Da quanto tempo? È stata una tua scelta o un obbligo? Torneresti indietro?

Si, lavoro come freelance. Da più di un anno. È stata una mia scelta. Avevo una gran paura, ma ora se mi volto e osservo la strada fatta, per essere qui oggi a rispondere a questa intervista, dico che non tornerei più indietro.

Perché partecipi a questa edizione del Freelancecamp? Chi te ne ha parlato? Cosa ti aspetti? Cosa speri che accada?

Partecipo per incontrare altre persone che hanno effettuato la mia stessa scelta. In realtà cerco di condividere la mia esperienza con chi ne ha più di me e anche con chi sta valutando se e come agire. Me ne ha parlato Roberta Zantedeschi ;-). Non mi aspetto niente, verrò a vivere l’esperienza e getterò un seme. Se germoglierà sarà bellissimo. Altrimenti sarà stato comunque un successo.

Scegli una canzone e dedicala a unə freelancecampista (anche a qualcunə che non conosci ma che vorresti conoscere!). Perché hai scelto proprio questa?

“One Love” di Bob Marley:

Perché celebra la vita, e di celebrare la vita e sentirci uniti ne abbiamo tutti bisogno, non solo al Freelancecamp

Trovi Elisa Minozzi su:

In questo post parliamo di…

Newsletter

Iscriviti e ricevi subito il corso Diventare freelance migliori