freelancecamp Freelancecamp 2016
Annamaria Anelli

In questo post parliamo di…

Condividi su

Verso il #freelancecamp:
Annamaria Anelli

Scritto da Silvia Versari il 27 Luglio 2016
Annamaria è la professionista che fa fiorire le tue parole. L'anno scorso ci ha incantato con Il fascino delle parole vuote. Quest'anno di cosa ci parla?

Che lavoro fai?

Sul mio sito c’è scritto che aiuto le persone a raccontarsi in modo semplice e vero. Vuol dire che aiuto singoli e organizzazioni che hanno bisogno di parlare di sé e dei propri progetti: io intervengo per migliorare, raddrizzare il tiro, mettere personalità oppure proprio per scrivere da capo una storia che prima non c’era. E faccio molta formazione sulla scrittura efficace, che per me è sinonimo di semplicità.

Lavorare da freelance è stato (ed è) un obbligo o una scelta?

Io non ho mai avuto nessun altro tipo di rapporto di lavoro, ho aperto la partita IVA giusto dopo poco tempo di co.co.co. Me lo ha chiesto il mio primo “grosso e strutturato” cliente e poi bon, ho continuato così.

Da 1 a 10, quanto ti soddisfa il tuo lavoro per quel che riguarda:

  • Aspetti economici: non so dare un voto, però quest’anno sta andando bene: meno fatture, ma più sostanziose :-)
  • Gestione dei tempi di vita e di lavoro: diciamo 7; a volte sono in affanno a volte più in bolla, ma in generale non mi lamento
  • Relazioni umane: 8. Sarà perché mi piace, il mio lavoro mi fa incontrare delle persone interessanti e alcune sono anche amiche.

Cosa vuoi fare da grande?

Il mio sogno sarebbe aprire un negozio di fiori, fisico, con i muri, le vetrine, i fiori da scegliere, annusare e mettere insieme. Ma l’idea che poi dovrei stare sempre in negozio, avere degli orari fissi, che non potrei prendere e andare perché comunque la saracinesca sarei obbligata a tirarla su ogni giorno, mi spaventa. L’idea di dover timbrare il cartellino, mi spaventa.

“Parole che ci fanno scattare l’embolo”. Rido moltissimo. Di cosa ci parli?

Quando scriviamo, ci candidiamo, rispondiamo o commentiamo, facciamo attenzione a quelle piccole grandi parole (congiunzioni e avverbi soprattutto) che possono interrompere uno scambio, chiudere un dialogo o compromettere una relazione di lavoro.

Sito * Twitter

In questo post parliamo di…

Newsletter

stiamo salvando i tuoi dati…